FOODTRAVEL

Lampascioni, peperone crusco e mollica, ripartire dalle origini.

lampascioni
CONDIVIDI
Share on FacebookTweet about this on TwitterEmail to someone

Quasi un mese d’assenza, meditazione, nuovi ed entusiasmanti progetti mi hanno tenuto lontana dal blog e non posso negare che anche signora paura e signora ansia hanno fatto la loro parte in questo strano periodo.

Un tempo che ad un tratto sembra essersi allungato più del solito che mi porta a vivere lunghe giornate in case con la mia famiglia e soprattutto mi catapulta in lunghi e profondi pensieri.

Giornate come sospese, piene di riflessioni  mentre le mani sono sempre impegnate se non nella preparazione di qualche pietanza,

sicuramente a sbrigare le tremila faccende domestiche.

In tutto questo, mi sembra di intravedere un disegno preciso, voluto a modificare comportamenti sbagliati, un progetto volto a pulire tutto lo sporco presente sulla della faccia terra, per permettere ai nuovi arrivati e ai nostri figli di vivere un’esistenza più degna e rispettabile.

In un momento di chiusura, i pensieri volteggiano facendo voli pindalici, nella speranza di trovare una risposta e soprattutto una fine. Ma voglio essere positiva e fantasticare su ciò che ora sembra essere impossibile, e lavorare su quando torneremo a viaggiare a riappropiarci delle nostre vite e finalmente a respirare.
grottole

grottole

Basilicata, il tempo sospeso

Riprenderò al più presto la mia rubrica ‘turista un giorno per caso‘, augurandomi di esservi d’ispirazione nella programmazione dei vostri futuri viaggi.

Intanto con gran piacere vi segnalo il progetto di 2 ragazzi che sto seguendo su Instagram , @voiago,  fondatori dell’ #italiadaldivano.  Insieme ad altri travel bloggers, vi porteranno in giro per la  bellissima Italia.

Io invece, partirò da vicino, da molto vicino, dalla mia Basilicata, mi lascerò trasportare dalla sua bella natura fatta di campagna e calanchi, paesini e personaggi dimenticati dal tempo, tornerò a cercare le mie vere origini parlando della gente del posto, scovando nelle loro vite i segreti dei loro trascorsi.

..Grottole

Partendo da Bernalda e percorrendo la Basentana SS 407 per circa 50 Km, in direzione Potenza, costeggerete un paesaggio quasi deserto sino a portarvi a Grottole, paesino di 2000 persone all’anagrafe. Un borgo autentico, tra i più antichi della  Basilicata. Vecchie case e viuzze affiancate le une vicino alle altre fanno da cornice ai resti del castello Sichinulfo e della maestosa e suggestiva chiesa Diruta, rimasta incompiuta e che fu dedicata ai Santi Luca e Giuliano.

Grottole è uno dei comuni compreso nella Riserva di San Giuliano, ha la bellezza dei luoghi semplici caratteristici del meridione che vive purtroppo il pericolo dello spopolamento, appena 300 le persone che lo abitano. Proprio lo scorso anno, Grottole è stato preso in oggetto dal progetto Italian Sabbatical di Airbnb, con l’intenzione di far rivivere il posto grazie al contributo di gente creativa, pronta a fondersi con gli abitanti donandogli nuova linfa. Questo meraviglioso borgo racchiude l’essenza di un’Italia dimenticata e che merita di esser salvata.

Cosiccome merita di esser salvata la sua tradizione gastronomica e a tal proposito, tocca ad una ricetta che viene dal passato, direttamente dalla cucina di famiglia.

lampascioni

lampascioni

grottole

grottole

lampascioni

LAMPASCIONI, PEPERONE CRUSCO E MOLLICA

I lampascioni sono dei bulbi fanno parte della famiglia della cipolla, prodotto tipico della Basilicata e della Puglia e vengono raccolti rigorosamente a mano.

INGREDIENTI

ricetta per 4 persone

  • 500 g di lampascioni
  •  10 cucchiai di mollica di pane
  •  2 cucchiai di peperone crusco di Senise in polvere (io ho utilizzato quello di Mab)
  • Sale e olio evo qb
  • 2 spicchi di aglio
  • peperoncino piccante qb

PREPARAZIONE

  • Pulite i lampascioni, privandoli della terra e della pellicina esterna.
  • Teneteli in ammollo per qualche ora cambiando l’acqua più volte.
  • Fateli cuocere in abbondante acqua salata per circa 1 ora, cambiate l’acqua e rimetteteli a cuocere per un’altra ora.
  • Scolateli e teneteli da parte. Nel frattempo preparate il condimento.
  • Fate scaldare l’aglio in una padella con olio evo, unite la mollica di pane raffermo e fatela rosolare. Salate appena e poco prima di togliere dal fuoco unite 2 cucchiai di peperone crusco di Senise in polvere. Mescolate lasciando insaporire il tutto.
  • Unite i lampascioni bolliti al condimento di mollica e peperone e servite a tavola con aggiunta di peperoncino piccante a piacere.

lampascioni

 

Leave a Response