FOOD

Flan di asparagi selvatici

campagna, country, lifestyle, primavera, ricetta, homemade, pecore, pastore, basilicata, foodblogger
CONDIVIDI
Share on FacebookTweet about this on TwitterEmail to someone

 

 

L’arrivo dei primi tepori, ed è subito tempo trascorso fuori casa, ovunque e il più possibile.

A dire il vero, la primavera  è sempre troppo breve per esser goduta a pieno, il tempo di realizzare che sia giunta ed è subito estate.Voglia di leggerezza, semplicità, sole che bacia e vento che sfiora, centimetri di pelle scoperta, pronta a raccogliere i primi tiepidi raggi di sole.

Voglia di lunghe passeggiate in campagna, alla scoperta di nuovi scorci per donare alla vista il piacere di paesaggi conservati da un lungo inverno.

Ed e così che si passa al cambio stagione, gli armadi iniziano a svuotarsi dei caldi e ingombranti maglioni, dei collant 100 denari, stivali, cappotti e quant’altro per far posto a t-shirt, vestitini leggeri e pantaloni in lino.

Non so voi, ma questo per me è il momento della tragedia.Un’intero armadio svuotato, riversato sul letto, sedie e ovunque ci sia un centimetro di piano, chili e chili di roba che dev’esser lavata, regalata, stirata e poi ancora piegata e sistemata per tipologia di tessuto  e colore …passano circa quindi giorni prima che la stanza stile accampamento ritrovi la sua normale luce.

Io, detesto questo momento!

La scusa è buona per scappar di casa e andarsene in giro, godersi l’arietta e perchè no, andar per asparagi.

 

campagna, country, primavera, paesaggio, ricetta, asparagi, foodphotography

ricetta, asparagi, primavera, flan, leggerezza, cucina, food, recipe,foodphotography,

accade in tavola, campagna, basilicata, lucania, landscape, primavera, libertà

Piacevolissimo questo contatto con la natura e poi volete mettere la soddisfazione di portare a casa il bottino?

La zona centro-meridionale dell’Italia è piena di questa delizia, l’asparago selvatico è possibile trovarlo da marzo sino a giugno.Ho scoperto solo di recente che in molte zone d’Italia, la raccolta è seguita da un preciso regolamento per la salvaguardia delle zone naturali e boschive.Quindi è fondamentale informarsi prima di avventurarsi e comunque consiglio di munirsi di un bastone per  allontanare tra i cespugli eventuali serpenti che in questo periodo abbondano.

Tornando all’asparago selvatico, è caratterizzato da un gusto molto più intenso rispetto a quello coltivato, soprattutto è ricco di sali minerali, di vitamina A,E (antiossidante) ha proprietà diuretiche e antiossidanti.

Oltre tutti questi benefici, naturalmente è  buonissimo da mangiare e la  caratteristica del gusto amarognolo, fa sì che s’abbini con diversi altri ingredienti.

Da una scampagnata di qualche giorno fa è venuta fuori questa ricettina, che ho utilizzato come secondo piatto per uno dei miei pranzi in terrazza.Ottimo anche come antipasto o da esser consumato fuori casa. Puo’ esser conservato in frigo per due o tre giorni.

asparagi, cucina, ricetta

flan ricotta asparagi, food, cucina italiana, antipasto, piatti, food photography

 

FLAN DI ASPARAGI SELVATICI E RICOTTA

Per ottenere dei flan soffici e chiari dovete semplicemente versare in cocotte l’impasto e poi riempire una teglia di acqua per inserirle a bagnomaria e cuocerle in forno.Per questa ricetta ho usato il pecorino Lucano di Moliterno, in alternativa potete usare altro pecorino, purché non molto stagionato.Per la ricotta ho utilizzato quella del Caseificio Calò.

INGREDIENTI

  • 200 g di asparagi selvatici puliti
  • 100 g di sponsale pulita
  • 300 g di ricotta vaccina
  • 2 uova bio
  • 3 cucchiai di pecorino canestrato di Moliterno
  • olio,sale, pepe, noce moscata, grattata di scorza di limone

PROCEDIMENTO

  • Pulite gli asparagi, tenendo da parte solo la parte tenera.Pulite anche la sponsale (in alternativa usate il porro).
  • Tagliate e fate appassire dolcemente in una padella con un giro di olio e sale.
  • In una ciotola lavorate la ricotta , le uova, il formaggio grattuggiato, un pizzico di noce moscata e della scorza di limone.
  • Unite alla crema di ricotta gli asparagi leggeremente raffreddati e girate.
  • Ungete degli stampi o cocotte in porcellana e  versate l’impasto.
  • Adagiateli in una teglia con dell’acqua e fate cuocere in forno ventilato, preriscaldato 180° C a bagnomaria per circa 25/ 30 minuti.

Leave a Response