FOOD

Crumble di mele, mandorle, ricotta e le nostre lunghe mattine

CONDIVIDI
Share on FacebookTweet about this on TwitterEmail to someone

 

Talvolta al mattino, soprattutto d’inverno, ci perdiamo in lunghe colazioni, lenti risvegli e dispersivi rincorrerci nel tentativo di prepararci in fretta per uscire il prima possibile e godere del bel tempo d’inizio stagione. Il sole ha cambiato la sua rotta ed inizia ad intravedersi un caldo raggio di sole poggiarsi sul davanzale della finestra della cucina. Da solo  riscalda tutta la casa. Dall’altra parte sento rumori di giochini che cadono, la vocina di Cecilia che dialoga con qualcuno dei suoi amichetti di pezza e nell’aria il suono piacevole della mia musica preferita. Resterei in questa condizione per mattine intere.

Poi tra una corsa ed un’altra, la mezza giornata volge al termine, l’ora del pranzo si avvicina e per non avere la sensazione di aver perso del tutto del tempo in soli giochi e divagare proviamo  a concretizzare preparando qualcosa di buono da gustare dopo il pranzo.

Qualche tempo fa ho ricevuto in regalo delle fave di Tonka, queste preziose a me sconosciute. Ho deciso così di utilizzarle preparando un crumble di mele, che profumasse anche un po di mandorle e vaniglia. Cecilia ha accuratamente selezionato le uniche 4 mele e non proprio freschissime che avevamo in casa e così nel giro di una manciata di minuti, abbiamo preparato un dolce profumatissimo e croccante, proprio come piace a noi.

Pronti a prender nota?

crumble di mele

crumble di mele

crumble di mele

crumble di melecrumble di mele

crumble di mele

crumble di mele

crumble di mele

crumble di mele

Crumble di mele, amaretti e ricotta

Per questa ricetta ho utilizzato la fava di Tonka che è il seme di un albero originario del Sud America. Fa parte della stessa famiglia delle fave, piselli e lenticchie ecc. Il suo aspetto si presenta legnoso, rugoso e il suo aroma è davvero inconfondibile, vaniglia, mandorla, miele. Viene utilizzato soprattutto in pasticceria ma fate attenzione se utilizzato in dosi eccessive può risultare tossico.

Per questa ricetta ne ho grattato una piccola quantità versandola direttamente nella ricotta. Il consiglio è di utilizzare una teglia a cerniera di circa 20, 22 cm.

INGREDIENTI

Per la frolla

  • 350 g di farina tipo 0
  • 60 g di farina di mandorle
  • 2 uova
  • 150 g di burro morbido
  • 120 g di zucchero
  • 10 g di lievito per dolci
  • scaglie di mandorle qb

Per il ripieno

  • 350 g di ricotta
  • scorza di limone bio
  • succo di mezzo limone bio
  • amaretti qb ( circa 10 pz)
  • 4 mele ( quelle che preferite)
  • 5 cucchiai di zucchero
  • 2 noci di burro
  • 90 g di zucchero
  • fava di tonka

PROCEDIMENTO

  • Preparate per prima cosa, la frolla sbriciolata. Unite tutti gli ingredienti (ad eccezione delle scaglie di mandorle)  in una ciotola e lavorateli velocemente con le dita sino ad ottenere un impasto sbriciolato.
  • Versate una parte dell’impasto nella teglia a cerniera e compattatela con le mani o con l’aiuto di un cucchiaio. Create anche i bordi.
  • Sbriciolate gli amaretti con l’aiuto di un mixer o semplicemente con le mani sino a coprire tutto il fondo della frolla (uno strato leggero andrà benissimo).
  • A parte lavorate la ricotta con una grattugiata di fava di tonka, scorza di limone e 90 g di zucchero. Lasciate da parte.
  • Potete usare una marmellata qualsiasi se non avete voglia di far cuocere le mele. Diversamente, sbucciate le mele e tagliatele in  piccoli pezzi.
  • Mettete in una padella le noci di burro con 5 cucchiai di zucchero, fate sciogliere e versateci le mele con una spruzzata di mezzo limone. Fatele cuocere sino a che diventano belle ambrate.
  • Lasciatele raffreddare appena.
  • E’ arrivato il momento di assemblare il crumble. Riprendete la teglia con la base di frolla ed amaretti, unite la crema di ricotta, stendetela su tutta la superficie e poi unite uno strato di mele cotte. Ricoprite il tutto con la parte restante della sbriciolata in maniera grossolana ricoprendo l’intera superficie ed unite le scaglie di mandorle.
  • Infornate in forno già caldo, modalità statico, a 180°C per circa 40 min.
  • Il risultato deve essere un crumble bello dorato. Lasciatelo raffreddare bene prima di gustarlo.

Leave a Response