FOOD

Maggio, i suoi ricordi e uno sciroppo alle rose

CONDIVIDI
Share on FacebookTweet about this on TwitterEmail to someone

I miei ricordi di Maggio

si uniscono inevitabilmente a quelli di bambina e alla cura che mia nonna aveva per le sue rose.

Attendeva questo mese per un anno intero dopo aver dedicato amore e cura per quella che era la sua unica pianta, una rosa vellutata di un rosso purpureo.

Privava la  pianta di tutti gli animaletti insidiosi e dalle foglie secche per lasciare che la grossa rosa,

conficcata nel vecchio pedale in ceramica potesse respirare bene  e crescere sana.

Ero li, seduta davanti al portone di casa sua, su una piccola sedia in paglia, di un arancio shocking consunta dal tempo.

Forse una merenda di pane e pomodoro tra le mani, un canovaccio di vecchio lino sulle gambe e tra un morso ed un altro, con il musetto unto di olio nostrano,

ammirravo incuriosita i suoi movimenti lunghi, attenti e meticolosi.

Maggio era il suo mese, quello del suo compleanno che cadeva proprio nella giornata di oggi,

maggio, il mese delle rose.

sciroppo alle rose

sciroppo alle rose

Il  mio Maggio ha creato uno sciroppo di rose

Solo il ricordo, mi riporta a pensare e credere che forse questa mia attrazione per le rose provenga dall’amore insegnatomi da Lina.

Pur non disponendo di un vero e proprio giardino, nel mio 41 Bis (terrazzo dalle minuscole dimensioni) ho imparato negli ultimi anni, con l’aiuto e le cure anche di mio marito, a coltivare

4 piante di rose bellissime, tutte dai colori tenui, che virano dal  bianco al rosa pallido.

Quest’anno hanno avuto una gran fioritura ed essendo trattate tutte senza chimica, ma semplicemente con acqua, sole ed amore, ho pensato bene di realizzarne uno sciroppo.

Lo sciroppo di rose, ricavato dalla infusione dei suoi petali, naturalmente, è una ricetta versatile.Perfetta se diluita in acqua e ghiaccio, aiuta a dissetare.

Interessante sul gelato o per bagnare dolci a base di frutta, abbinata con del vino bianco può diventare un perfetto aperitivo.

sciroppo alle rose

sciroppo alle rose

SCIROPPO ALLE ROSE

Raccomandazione! Per realizzare questa ricetta, i petali devono essere assolutamente non trattati chimicamente.

Per un sapore più intenso prendete quelle più profumate, le mie sono delle Royal Copenaghen e se ne avete di variopinte, il vostro sciroppo assumerà un colore decisamente più intenso.

Ingredienti

  • 300 g  di petali di rose (non trattate)
  • 1 L di acqua naturale
  • 1 limone biologico
  • 1 kg di zucchero

Procedimento

  • Raccogliete le rose e tenete solo i suoi petali, ripuliteli da con un canovaccio bagnato.
  • Portate ad ebollizione l’acqua e versatela sui petali che avrete riposto in una pentola, unite un limone tagliato in due appena spremuto e lasciate riposare al coperto per 1 giorno.
  • Trascorso questo tempo, pressate i petali per estrarne l’essenza e filtrate.
  • In un pentolino raccogliete l’acqua di rose, unite lo zucchero e fate sciogliere.Portate ad ebollizione e fate cuocere per circa 20 minuti a fiamma bassa.
  • Trascorso questo tempo, potete versare lo sciroppo di rose in bottiglie sterilizzate e conservate in luogo riparato da luce.Una volta aperto va riposto in frigorifero.
  • Da provare assolutamente diluito con acqua, menta e ghiaccio, perfetto per i vostri pomeriggi di relax.

 

Leave a Response