FOOD

Le cime di rapa, la burrata e il pane di Matera

CONDIVIDI
Share on FacebookTweet about this on TwitterEmail to someone

 

 

Se dico inverno, subito mi viene in mente camino, fuoco ,casa, copertina,  coccole, pomeriggi in cucina, letture lente e profonde e non ultimo, cibo, vino rosso, carne, salsicce, e cime di rape.

Nella mia memoria storica culinaria, le cime di rape vanno a braccetto con il freddo, anche se devo dire dalle mie parti è facile trovarle anche in altre stagioni.Che si sappia in giro, vivo nella culla delle cime di rape!

Le mie ricette sono sempre un pò così, nascono da quello che più mi piace, da quel che trovo in frigo e da cio’ che ricordo di aver visto nei  vari programmi televisivi, letto su libri di cucina o provato nei vari ristoranti.

Questo delle orecchiette è un piatto molto semplice, incontra tradizione  con qualche intruso che tanto amo, la burrata e il pane.

Nello specifico ho utilizzato il pane di Matera che è una vera delizia, dalla mollica compatta e dalla crosta croccante, quasi friabile, un pane che si conserva perfettamente anche per diversi giorni.

Procederò nella descrizione  della preparazione classica di questa ricetta (che è un must della cucina meridionale) per poi presentare la mia variante.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ORECCHIETTE CIME DI RAPE, BURRATA E MOLLICA DI PANE

 

 

INGREDIENTI

  • 500  g di cime di rape
  • 350 g di orecchiette fresche
  • 200 g di burrata
  • 200 g di mollica di pane di Matera ( o altro pane)
  • 2 filetti di alici
  • sale ed olio evo qb
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 peperoncino secco
  • 1 scorza di limone bio

 

PROCEDIMENTO

  • Iniziate a pulire la verdura e tenete da parte solo le parti morbide  e il fiore, sciacquate e nel frattempo portate a bollore l’acqua in un pentolone e aggiungete sale.
  • In una padella versate olio, scaldate lo spicchio di aglio e lo eliminate. Unite le acciughe e le fate sciogliere, unite la mollica sbriciolata e fate rosolare prestando attenzione a non far bruciare…sarà questione di pochi minuti.A cottura ultimata mettete da parte e ripulite la padella.
  • L’acqua bolle? Bene pronti a calar le rape e poco qualche minuto la pasta.Cuocendo insieme pasta e verdura prenderanno più sapore.
  • Utilizzate la padella ripulita, dove avete rosolato la mollica e versateci un filo di olio evo e scaldate il peperoncino.
  • Scolate pasta e rape e le fate insaporire nell’olio e peperoncino.Saltate per pochi minuti e siete pronti per impiattare.
  • In un piatto adagiate la pasta, unite una bella forchettata di burrata ( in assenza di questa anche la ricotta è ottima) e cospargete di abbondante mollica profumata alle acciughe.
  • Ultimate il tutto con una grattata di scorza di limone e sarete pronti per degustare.

 

 

Leave a Response