TRAVEL

Pasqua a San Fele, gita alle sue cascate.

san fele cascate
CONDIVIDI
Share on FacebookTweet about this on TwitterEmail to someone

Gita Lucana fuori porta, dove andare a Pasqua?

Se siete in Basilicata e molto probabilmente in gita a Matera o dintorni,  un’idea potrebbe essere spostarsi un pò più a nord per visitare le cascate di San Fele in provincia di Potenza.

Un movimento di gente in questo periodo che vede affolare le mete turistiche più rinomate.

Io che di calca e confusione ne ho forte repulsione,

suggerisco per la rubrica ‘Turista un giorno per caso’ un itinerario alternativo, perfetto per questo periodo.

L’arietta fresca e tiepida al contempo, la voglia di vivere il verde e fare nuove scoperte vi porterà ad organizzare un viaggio per questa Pasqua 2019 certamente rilassante.

Pronti a prender nota?

Tra i tanti pacchetti viaggio di Pasqua, probabilmente non troverete, “Una giornata alla scoperta delle cascate di San Fele “.

Ebbene, questo, ve lo propongo io!

Pasqua alle Cascate di San Fele, come arrivarci.

Immaginate di essere alla guida, su una strada semi deserta, in una vallata, costeggiata da natura incontaminata e paesaggi misti tra montagna, colline e scenari con fiumi.

Non lo state immaginando se siete sulla Basentana SS 407, che da Matera direzione Potenza, nel giro di un’ora vi porterà a destinazione.

La vostra gita alle cascate di San Fele parte proprio di qui.

Come sempre suggerisco quando sono in movimento per i miei viaggi, predisponetevi con occhi di bambini e preparatevi a fermarvi su strada per ammirare paesaggi che probabilmente non rivedrete a destinazione raggiunta.

Dopo aver percorso la Ss Basentana ed essere usciti a Candela/Melfi (ss 658 direzione Melfi) , prendete l’uscita San Fele/ Scalera.

Sarete giunti a destinazione.

Pasqua san Fele

Pasqua san fele

Pasqua san fele,

Pasqua san fele

Al centro dell’Appennino lucano, nasce questo meraviglioso borgo, che merita la visita.Fatto di stradine, casette con tetti spioventi, tutto circondato da una natura mozzafiato.

Proprio fuori dal borgo (e qui vi  suggerisco scarpette da trekking, acqua, k-way ed un eventuale pranzo a sacco) ci siamo imbattuti in una piacevole passeggiata che ci ha portato nel cuore del boschetto.

Un sentiero guidato e abbastanza lungo vi condurrà nelle diverse stazioni di cascate, ubicate distanti l’una dall’altra.

Potrete scegliere tra le 10 cascate il percorso più adatto a voi, passando dal più semplice al più articolato, praticabile anche con bambini al seguito.

Qui, trovate  delle immagini delle cascate di San Fele, createsi lungo il torrente del Bradano,uno scenario naturalistico  di pace.

Il silenzio, il suono del vento, il canto degli uccelli e il lento scrosciare dell’acqua, sembrano far da cornice a questo meraviglioso paesaggio.

Siete nel cuore della Basilicata.

Ad accogliervi per un pranzo frugale o un calice di vino al suono di questa pace, troverete delle aree attrezzate e come buona educazione insegna ricordate sempre di riporre tutto negli appositi cassonetti o di riportare a casa eventuali rifiuti.

Che siate Lucani, cugini Pugliesi o amici arrivati da qualsiasi posto in visita per la Basilicata,

vi auguro di godervi questa terra fatta di semplici meraviglie, di non legarvi ai cliché del turista e soprattutto

vi auguro di trascorrete una Buona Pasqua.

pasqua san Fele

Pasqua san fele

Pasqua san fele

Pasqua san fele,

 

 

 

Leave a Response