LIFESTYLE

Il Natale a casa mia

CONDIVIDI
Share on FacebookTweet about this on TwitterEmail to someone

 

In tutte le occasioni mi piace che si festeggi a casa mia, dai compleanni alle ricorrenze piu’ importanti,

mi gratifica accogliere e far sentire speciali i miei ospiti, curandone dettagli senza tralasciare nulla.

Arredare casa e aggiungere degli elementi decorativi è una delle passioni che accomuna molte donne e

Il Natale, occupa sicuramente un posto speciale nella mia lista.

Preferisco concentrarmi su pochi ma importanti elementi; l’albero prima di tutto, qualche lucina con ghirlanda sul mobile piu’ importante e infine il tavolo da pranzo. Detesto gli addobbi in tutta casa, effetto gran bazar, almeno che il risultato finale sia ultra chic.

Apparecchiare per un giorno così speciale deve avere toni e attenzioni altrettanto speciali.

 

Mi diverto di anno in anno a crearne di diversi senza spendere un patrimonio, anzi utilizzo tutto ciò che trovo in casa e riciclo molti oggetti, dandogli nuova vita, dalle vecchie stoviglie trovate in credenza, a regali ricevuti e mai utilizzati, ma soprattutto sfodero tutta la cristalliera e la

cristalleria, compresi oggetti della nonna. Bandite carte, plastiche o similari..in questi giorni mettete funzione powerful  a lavastoviglie e lavatrici!

 

Se poi, proprio non resistete allo shopping ed avete voglia di vestire la tavola di nuovo, un’alternativa valida è la scelta dei mercatini dell’usato. Per me sono una passione e negli anni ho accumulato una vera e propria fortuna, da vecchi sevizi completi di piatti R. Ginori, posate in argento

stile Inglese a varie ceramiche e antichi tessuti in lino con ricami preziosi. Sarebbe opportuno non svuotare il portafogli tutto d’un colpo, bensì, pensare di acquistare di tanto in tanto durante l’anno.

Poi ci sono siti fantastici dove trovare oggetti carini e scontati come dalani, etsy  per i patiti del vintage e poi ancora  h&m  zara home

Quando si realizza una tavola, è importante giocare con le sovrapposizioni, alternando gli stili delle varie stoviglie che si è deciso di utilizzare, i vari strati di tessuto e diversi colori di una stessa palette, curandosi, di mantenere sempre un fil rouge. E’ fondamentale, quindi partire da un

tema, che può essere il colore, lo stile che si vuol ricreare oppure dall’ atmosfera.

L’idea della mise en place di quest’anno mi è venuta mentre passeggiavo per la campagna con la mia amica di avventure Gabriella, del blog  cibusalius ed è con lei che ho preparato la mia tavola di Natale.

Il mio punto di partenza è stato il verde.

Fondamentale, a questo punto, sarà raccogliere dei piccoli rametti prestando attenzione a non rovinare le piante a non sradicare alberi secolari e soprattutto non dimenticate di chiedere il permesso nel caso in cui la campagna o il giardino fosse di qualche parente o vicino.

 

Sulla base di questo possiamo iniziare.

 

 

Gabriella ha disposto lungo un tavolo rettangolare dei rametti di felce, ha continuato inserendo quelli di carrubo alternadoli di tanto in tanto con quelli di quercia e di pino.

Prestate attenzione a poggiare tutto in maniera equilibrata ,creando dei vuoti e dando una forma che dal centro vada assottigliandosi verso gli estremi.

 

 

 

 

A questo punto ha disposto dei vecchi candelabri in ottone trovati in un mercatino in Provenza e delle palline color oro posizionate qua e là, man mano apparecchiato con piatti di vario stile.

Alla base un piatto shabby, un tovagliolo sui toni aubergine e oro, sopra appoggiato un piattino d’ antipasto di colore blu intenso e oro

e per renderlo visibile,  una piccola ciotola trasparente per eventuali zuppe.

 

 

 

Immancabile piattino del pane (per l’occasione ho preparato dei muffins ai cereali) posate disposte in maniera classica e bicchieri sui toni del verde per richiamare il centrotavola e quelli da vino trasparenti  ed eleganti.

 

 

 

 

La mia tavola è bella che pronta in due semplici mosse e non mi resta che attendere gli ospiti e sapere se vi è piaciuta.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

4 Comments

  1. È bellissimo tutto!!!
    Condivido… anche a me non piace la casa stra-addobbata per Natale… il mio grande albero è il re del salotto, poi il presepe intorno alla mia vecchia pista del trenino marklin ancora funzionante dopo 40 anni e qualche lucina nei punti strategici.. adoro la tua tavola comunque… mi ha fatto molto piacere ‘conoscerti’ !!!

    1. Grazie Stefania, alla fine è un pò come entrare nelle case di tutte voi.Bello sapere come addobbi la tua e che ti piaccia il lavoro fatto.Seguimi su instagram e se ne hai piacere mandami una tua foto. Buonaserata.Piacere tutto mio

Leave a Response